Non molti sanno che con la Separazione Consensuale è possibile includere nell’atto di separazione anche l’acquisto della quota dell’immobile.

Può accadere infatti che una coppia si sposi e compri prima o dopo una casa ( o più) in comproprietà, al 50% tra i coniugi. Quando poi la coppia decide di separarsi, deve anche affrontare il tema della casa. 

Le opzioni più comuni sono:

  1. Vendita dell’Immobile
  2. Assegnazione della Casa a uno dei Coniugi
  3. Divisione dell’Immobile
  4. Assegnazione Temporanea dell’Uso

Non tutti sanno però che nell’atto di separazione consensuale, i coniugi possono raggiungere un accordo su vari aspetti, inclusa la divisione della casa in comproprietà. L’accordo può essere inserito nel verbale di separazione consensuale, che verrà omologato dal tribunale.

Passaggi:

  • Redazione dell’Accordo: I coniugi, assistiti dai rispettivi avvocati, redigono un accordo dettagliato che include la volontà di uno dei coniugi di acquistare la quota dell’altro.
  • Presentazione al Tribunale: L’accordo viene presentato al tribunale insieme alla domanda di separazione consensuale.
  • Omologazione del Tribunale: Il tribunale omologa l’accordo, rendendolo esecutivo.

Considerazioni legali:

  • Chiarezza dell’Accordo: L’accordo deve essere chiaro e specificare il prezzo di acquisto, le modalità di pagamento e i tempi.
  • Valore Legale: Sebbene l’accordo omologato dal tribunale abbia valore legale, il trasferimento della proprietà dell’immobile richiede comunque l’aggiornamento dei registri immobiliari.

La possibilità di inserire nell’atto di separazione anche la cessione a terzi o l’acquisto della quota dell’altro nell’attodi separazione ha alcuni vantaggi. Uno tra tutti: Evitare il Notaio.

Includere la Cessione dell’Immobile nell’Atto di Separazione

Separazione Consensuale

Nella separazione consensuale, i coniugi possono raggiungere un accordo che include la cessione dell’immobile, e tale accordo può essere omologato dal tribunale senza il bisogno di un atto notarile separato.

Passaggi:

  1. Accordo tra le Parti: I coniugi, con l’assistenza dei loro avvocati, redigono un accordo di separazione che includa la cessione della quota dell’immobile.
  2. Presentazione al Tribunale: L’accordo viene presentato al tribunale per l’omologazione.
  3. Omologazione: Il tribunale omologa l’accordo, rendendolo esecutivo

Conclusione

È possibile evitare il ricorso a un notaio per la cessione dell’immobile in caso di separazione, inserendo tale cessione direttamente nell’atto di separazione e procedendo con l’omologazione del tribunale.

 

Assicurati di consultare un avvocato specializzato in diritto di famiglia per garantire che tutti i passaggi siano correttamente seguiti.

 

 

♥ Se desideri ulteriori dettagli non esitate a contattarci, la prima consulenza è gratuita!